“IL MONDO STA TUTTO IN CUCINA” DI CLAUDIO GARGIOLI

 

Questo non è un libro di cucina ma il debutto nella Narrativa di Claudio Gargioli. 

 
Un debutto che inaugura anche un nuovo genere: quello della narrativa culinaria scritta da uno chef, anzi da Blecchescieffe (come è conosciuto grazie al soprannome affibbiatogli dal giornalista Alessandro Bocchetti, per via della giacca rigorosamente nera che lo chef Gargioli è solito indossare).
 
Con questo libro inizia una nuova fase dello chef e ristoratore romano da “Tre Gamberi”.
Armando al Pantheon nasce dal 1961 e Claudio lavora prima in sala, poi in cucina subentrando al padre Armando.
 
Una passione non innata ma cresciuta nel tempo quella per la cucina che si affianca a quella della scrittura, che ha coltivato nelle notti al ritorno dal servizio serale.
 
Claudio come scrittore di racconti vince diversi premi: Il Premio del Centro Pannunzio; Dimensione Donna e Parole Attorno al Fuoco. 
Inoltre scrive varie commedie di cui due vengono messe in scena: Il Ponte e Storie di Odori e fantasmi. 
 

Ha scritto due libri di ricette e aneddoti su Armando al Pantheon: Menu Tipico Letterario e La mia Cucina Romana. 

 
Il Mondo Sta Tutto in Cucins è il suo primo romanzo. 
Sempre presenti: un ristorante, una cucina e il suo chef ma questa volta non vi prende per la gola, punta dritto al cuore .