Cibi e bevande a Roma nel mese di dicembre

Il Natale è ricco di tradizioni e ogni famiglia e ogni regione ha le proprie. Soprattutto a tavola, il periodo delle feste natalizie ci permette di concederci cibi gustosi e tradizionali e Roma non fa eccezione in questo senso. Come in ogni parte d’Italia, anche nella capitale, ci sono piatti a cui è impossibile rinunciare nel periodo di festa! Tra cui anche alcune specialità stagionali che dovreste provare quando trascorrete le vacanze nella capitale. 

Se siete amanti dei dolci, a Roma c’è un’ampia scelta di prelibatezze da provare durante il mese di dicembre. Oltre i classici Pandoro, Panettone e Torrone, a Roma si consumano molti dolci a base di frutta secca come il Panpepato, una sorta di torta preparata con frutta secca (mandorle, noci e nocciole), frutta candita, uvetta, cioccolato, farina e spezie (pepe, noce moscata, cannella) e miele; o il Pangiallo, molto simile al Panpepato ma dalla particolare colorazione gialla dovuta grazie alla presenza dello zafferano.  Questo pane ha origini molto antiche, risalenti alla Roma imperiale.

Se, invece, siete amanti del salato, non rinunciate a uno dei tanti deliziosi piatti a base di carciofi tradizionali della stagione invernale in Italia. Sia i carciofi alla romana che i carciofi alla giudia sono deliziosi. Sono una delle più note prelibatezze invernali di Roma.

Non perdetevi il delizioso cibo di strada venduto al mercatino di Natale e viziatevi con le caldarroste delle strade romane.

Immancabili, poi, i classici primi della tradizione, come la cacio e pepe o con pasta fresca, fatta a mano come le fettuccine con ragù e i cappelletti in brodo.

Qual è il vostro piatto romano della tradizione al quale non potete rinunciare?