L’Orologio ad acqua di Villa Borghese

Lo sapevi che Villa Borghese custodisce un orologio ad acqua?

A due passi dalla terrazza panoramica del Pincio, immerso nel parco di Villa Borghese, si erge l’Orologio ad acqua di Roma; capolavoro d’ingegneria e di estetica, si tratta dell’unico idrocronometro d’Italia. È una delle attrazioni più affascinanti di Villa Borghese; fu progettato nel 1867 da Giovanni Battista Embriaco, un frate domenicano appassionato di orologi e d’ingegneria.

L’orologio funziona grazie all’azione dell’acqua che, cadendo dall’alto, riempie due bacinelle allungate a forma di foglioline, in bilico su un perno. Le due bacinelle oscillando attivano il meccanismo che fa girare le lancette segnando così l’ora. Passeggiando per il Parco del Pincio si può ammirare il grande Orologio ad acqua nascosto da una fitta vegetazione e un piccolo laghetto. L’orologio, con i suoi quadranti, richiama la sezione trasversale di un albero mentre le lancette sono modellate in forme vegetali. La torretta chiusa da pareti di vetro è sormontata da quattro quadranti d’orologio che rendono visibile l’ora da ogni posizione. L’orologio emerge da un laghetto, intorno vi è la vegetazione e, delle decorazioni in legno che ricordano una foresta. La sua singolarità e le sue notevoli qualità artistiche e decorative hanno sempre suscitato l’interesse e la curiosità di turisti e visitatori.

AVVISO

Avvisiamo la gentile clientela che il giorno

Mercoledì 8 Giugno

il ristorante sarà chiuso per lavori.